L’Analisi Bioenergetica

Che cos’è l’Analisi Bioenergetica? L’Analisi Bioenergetica è una forma olistica di psicoterapia che lavora sui modelli corporei, emozionali e mentali di una persona al fine di ridurne lo stress emozionale e aiutarla ad affrontare i suoi problemi esistenziali. E’ un modo per comprendere la personalità attraverso il corpo e i suoi processi energetici. La teoria bioenergetica è basata sul presupposto che non esiste una divisione di base tra la mente e il corpo, che gli stati psicologici riflettono e producono quanto accade a livello fisico, e che ciò che si riscontra a livello fisico/somatico riflette e determina parallelamente gli stati mentali ed emozionali. Lo stress emozionale derivante da molteplici aree (relazioni, crisi famigliari, lavoro, salute ecc.) produce stati di tensione nel corpo. Le contrazioni del sistema muscolare sono spesso il risultato del protrarsi di tensioni emozionali irrisolte. Queste contrazioni possono avere un effetto diretto sul livello energetico individuale, sulla capacità di espressione spontanea e creativa della persona e sulla percezione del benessere.

L’Analisi Bioenergetica si propone di promuovere l’integrazione consapevole di corpo e mente, perciò si focalizza tanto sugli aspetti psicologici che vengono presentati che sulle loro manifestazioni corporee, energetiche e di motilità. La caratteristica delle tensioni muscolari riflette la storia emozionale dell’individuo e comprende aspetti riguardanti le relazioni della prima infanzia con le figure di riferimento affettivo, esperienze traumatiche tanto fisiche che emozionali nonchè il grado di compromissione dello sviluppo individuale. Considerando i conflitti secondo il livello cognitivo, emozionale e corporeo, l’Analisi Bioenergetica si propone di aiutare l’individuo a realizzare una maggiore comprensione e consapevolezza dei vecchi modelli di azione e di reazione, di accrescere la capacità di tollerare e risolvere l’antico dolore, di accrescere la capacità di provare gioia e piacere. Oltre il processo cognitivo ed emozionale, la Bioenergetica comprende quattro tipi di lavoro basilare sul corpo che permettono di realizzare gli scopi della terapia.

 

A – ESPERIENZA DI CONSAPEVOLEZZA


Gli interventi relativi alla consapevolezza corporea sono mirati ad assisterti allorchè tu fai l’esperienza del tuo corpo. Il punto di attenzione si focalizza sulle aree di tensione muscolare, sulla posture, sulla modalità del respiro e sul modo in cui le tensioni fisiche ed emozionali, i modelli di comportamento e gli stati mentali entrano in relazione tra loro. Metodi che permettono di aumentare la consapevolezza del corpo possono essere suggeriti ed incoraggiati.

 

B – INTERVENTI A LIVELLO FISICO


Gli interventi fisici vengono adottati per favorire una maggiore vitalità e movimento del tuo corpo. Queste esperienze motorie si possono concentrare su aree del tuo corpo che sono interessate da una tensione muscolare cronica, da cattiva circolazione, da bassi livelli di consapevolezza, da limitate capacità di movimento. Possono comprendere esercizi di stretching per accrescere la tonicità dei tuoi muscoli, esercizi respiratori per caricare il corpo o creare stati di rilassamento, oppure l’uso di strumenti atti a ridurre lo stress e ad accrescere la varietà degli stati che sei in grado di provare. Lo scopo di questi interventi è quello di aumentare l’energia, la carica e le possibilità emotive riducendo la tensione muscolare cronica ed accrescendo la capacità di movimento e di autoespressione.

 

C – ESPRESSIONE GUIDATA


Il materiale complesso o traumatico che proviene dal tuo passato è, a volte, il punto focale del lavoro terapeutico; l’aspetto di liberazione la comprensione, l’integrazione dei sentimenti attraverso procedimenti che facilitano l’espressione emotiva possono essere una finalità della terapia. Allo scopo di assisterti nel muoverti verso questo obbiettivo, il terapeuta può proporti delle esperienze guidate nell’ambito dell’espressione emozionale. Ti può essere chiesto di partecipare a movimenti corporei, esercizi, ed esperienze che possono approfondire l’espressione emozionale ed aiutarti a chiarire i tuoi sentimenti. A loro volta queste espeienze sono concepite per dare sostegno ad una esetesa varietà di sentimenti e possono rendere più profonda la consapevolezza delle tue emozioni.

 

D – CONTATTO

 

Nell’Analisi Bioenergetica il contatto è usato talvolta come aiuto per incoraggiare la consapevolezza del tuo corpo, per rilasciare le tensioni nelle fasce muscolari cronicamente contratte, per sostenerti durante la liberazione del materiale traumatico relativo al tuo passato, o per assisterti nei movimenti nuovi che sono al di fuori della gamma più ristretta dei movimenti abituali. Le linee guida per l’uso del contatto comprendono: – una richiesta di contatto da parte tua – il rispetto dei tuoi confini personali e delle tue preferenze nell’uso del contatto – il rispetto delle direttive sull’uso del contatto come stabilito dal codice deontologico del vostro istituto. In nessuna circostanza l’uso del contatto in Analisi Bioenergetica coinvolgerà aree sessuali del corpo. I terapisti bioenergetici sono consapevoli che le procedure sopra descritte saranno rispettate. Lo scopo degli interventi sul corpo o delle esperienze motorie devono essere chiaramente spiegate cosicchè risultino esaustive e non deve mai essere compromessa la tua libertà di scelta.

 

ALCUNI PUNTI SU CUI ESSERE CONSAPEVOLI RISPETTO ALLE QUATTRO AREE SOPRA DESCRITTE


I risultati connessi al lavoro sul corpo come parte del tuo approccio terapeutico sono del tutto individuali e dipenderanno dal tipo di intervento che intendi scegliere e dalla natura del problema terapeutico che stai cercando di risolvere.


A – Come altre forme di terapia, l’Analisi Bioenergetica può aumentare la consapevolezza sia del passtao che del presente. Queste procedure servono a richiaramare memorie, immagini e sensazioni che precedentemente erano inconsapevoli. Possono anche intensificare sentimenti o esperienze emozionali connessi a traumi passati. Il lavoro sul corpo può ugualmente richiamare la tua attenzione sia su forme di tensioni muscolari esistenti, sia su limitazioni fisiche. Sebbene lo scopo di questa accresciuta consapevolezza sia quello di aiutare a risolvere i conflitti emozionali, durante il trattamento, come per altre forme di psicoterapia, si possono provare sentimenti intensi o di disagio. Come tuo terapeuta io lavorerò con te per comprendere la tua esperienza e ti aiuterò a focalizzarla e ad integrarla.


B – L’Analisi Bioenergetica può generare un’intensificazione dei sentimenti per gli amici, i genitori, o il terapeuta. Questi sentimenti possono essere sia positivi che negativi e si riferiscono a schemi di legami consolidati emozionalmente vincolanti, così come possono riferirsi a situazioni attuali. La dimensione interpersonale del processo terapeutico è una parte importante dell’Analisi Bioenergetica. Curando l’aspetto interpersonale del processo, sia via che esso emerge durante il lavoro terapeutico, si possono comprendere meglio schemi relazionali dolorosi e soffocanti e possono essere raggiunti nuovi e più soddisfacenti modi di entrare in relazione.


C – L’analisi Bioenergetica comporta l’esplorazione dei confini circa l’esperienza personale – i confini del corpo che possono essere percepiti quando viene applicato il contatto, i confini dell’Io emozionale quando sono stimolati dal contatto con gli altri e i confini interpersonali che vengono influenzati quando problemi emozionali profondi vengono condivisi con gli altri. Gli obiettivi dell’Analisi Bioenergetica comportano un’esplorazione del modo in cui questi confini creano e mantengono gli schemi dell’esperienza dell’Io e delle relazioni. Oltre questa esplorazione si possono favorire sviluppi per promuovere nuovi cambiamenti e la possibilità di un maggiore benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.